Inglese per bambini: tutti i vantaggi da scoprire.

Girovagando online alla ricerca di una scuola di inglese per bambini a Salerno, ho scoperto che già a soli sei mesi d’eta, I bambini che sono esposti a più di una lingua hanno un vantaggio rispetto ai loro coetanei monolingue. Dunque, hanno una propensione ad imparare più in fretta.

Avendo un bimbo piccolo, ho deciso di approfondire l’argomento. Oggi, vorrei condividere con voi una ricerca che mi ha affascinato moltissimo e che a me personalmente, ha aperto gli occhi su tante cose.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori della National University di Singapore e dall’Istituto per le Scienze Cliniche di Singapore.

Inglese per bambini: gli studi e i dati significativi

La ricerca è stata fatta su 114 bambini di sei mesi d’età, ai quali è stata ripetutamente mostrata l’immagine di un peluche a forma di orso e di lupo. Lo scopo del test, che segue la tecnica della cosiddetta “assuefazione visiva“, era quello di misurare in quanto tempo i bambini si annoiano di fronte alla stessa immagine. Il risultato è stato che i bambini cresciuti in un ambiente bilingue si sono mostrati annoiati nei confronti della prima immagine in modo più rapido, sviluppando invece maggiore interesse per le immagini del peluche successive che ancora non avevano visto.

Cosa significa questo dato? I bambini bilingue di sei mesi hanno già le basi per sviluppare delle capacità cognitive in modo più rapido rispetto ai coetanei monolingue.

Secondo i ricercatori ciò avviene perchè i bambini bilingue hanno una maggior capacità di elaborare le informazioni perchè sono abituati ad affrontare delle sfide. Non solo devono imparare due lingue contemporaneamente, con una ridotta esposizione ad ogni vocabolario, ma devono anche riuscire a distinguere tra le due senza mischiare le parole.

Questa “esercizio mentale”, pone loro le basi per conseguire maggiori capacità cognitive.

helen doron english salerno

Altri studi da leggere

Lo stesso dato viene riportato da uno studio condotto congiuntamente dall’Università di Udine, dall’Irccs Eugenio Medea e dalla Scuola Provinciale di Sanità Claudiana e pubblicato sull’International Journal of Bilingual Education and Bilingualism. “Nei piccoli bilingue – spiega Andrea Marini, ricercatore in Psicologia Generale e primo autore dello studio – aumenta la memoria a breve termine di lavoro, cioè quella capacità cognitiva che consente di arrivare prima ad una soluzione in caso di un problema. Quindi esporre i bambini in modo adeguato ad un’altra lingua, ne potenzia alcune abilità cognitive. E questo non compromettere lo sviluppo della lingua madre“.

La conclusione a cui giungo è che fin dai primi mesi di vita, il bambino dovrebbe essere incentivato a confrontarsi con un nuovo linguaggio. In tal modo, diventerà parte integrante della sua capacità comunicativa e stimolerà le sue capacità cognitive.

Scuole di inglese per bambini a Salerno

Per questo motivo, ho posto l’attenzione sul metodo Helen Doron English. Se, come me, state cercando una scuola di inglese per bambini a Salerno, troverete utile il link della scuola dove potete approfondire il metodo usato nell’apprendimento di una nuova lingua e i corsi formativi che partono dai 3 mesi fino ai 19 anni.

Se volete contattarli direttamente, ecco i recapiti…effettuano anche demo gratuite per cui, provate a portare lì il vostro piccolino e vedete che effetto gli fa!

📞339.75.54.469

📩salerno@helendoron.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *